Storage e security: facciamo il punto

Lo storage gioca un ruolo fondamentale nella digital transformation

Lo storage gioca un ruolo fondamentale nella digital transformation

A cura di Maurizio Martinozzi, Manager Sales Engineering Trend Micro

Lo storage è l’elemento aggregante del patrimonio di un’azienda e un asset che non può assolutamente essere trascurato. Storage oggi significa più che mai data center, nuove applicazioni e cloud.

L’utilizzo dello storage come infrastruttura mission critical, dato che nello storage vengono custodite tantissime informazioni indipendentemente dalla loro collocazione locale o nel cloud, lo rende una parte integrante e più importante in un contesto di cloud, di data center e di infrastruttura.

Questo influisce sullo sviluppo delle nuove soluzioni, perché chi gestisce le tecnologie per “prendere” informazioni nel cloud deve pensare a dei software in grado di gestire i Big Data. C’è quindi un’evoluzione in termini di utilizzo e importanza dello storage e in termini di realizzazione di nuovi tool e software per interagire con questa infrastruttura. Anche per questo sempre più brand che si occupano solo di storage si allineano con vendor di sicurezza, per inserire tecnologie di security in un data sheet piuttosto che in un documento ufficiale che riguarda quel tipo di infrastruttura specifica. Lo storage ha un sistema operativo che deve essere protetto, così come devono essere protetti i dati. I brand di storage garantiscono quindi che le aziende di sicurezza possano gestire le loro infrastrutture.

Le nuove sfide per la sicurezza

Lo storage gioca un ruolo fondamentale nella digital transformation, ma anche strategico, nel momento in cui si utilizza per tutti quei tipi di informazioni importanti come proprietà intellettuali e dati sensibili. E per questo va protetto. Consideriamo che tonnellate di petabyte (parliamo di numeri e di moli che hanno una crescita esponenziale) sono utilizzate dalle aziende in maniera lecita per fare profitti, ma sono utilizzati sempre nel cloud o in diverse infrastrutture anche dai cyber criminali.

È importante che l’approccio lato sicurezza non si limiti solo a cifrare la parte di infrastruttura esposta nel cloud ma protegga anche le enormi quantità di dati perché le informazioni sono sempre più l’obiettivo di chi sta nel cloud, ma con propositi poco legali.

Trend Micro in ambito storage propone Server Protect, soluzione che protegge i dati archiviati in Microsoft Windows, Novell NetWare, server Linux e le linee EMC, NetApp e Hitachi Data Systems di sistemi di archiviazioni dati. Server Protect protegge da virus, rootkit e dai malware che puntano alla sottrazione di dati e allo stesso tempo semplifica e automatizza le operazioni di sicurezza all’interno dei server e dei sistemi storage. Server Protect garantisce protezione in tempo reale, prestazioni elevate e riduzione dei costi di elaborazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.