Droghe, armi e omicidi su commissione: il nostro studio comparativo sui mercati cyber criminali

Il nostro studio comparativo sui mercati cyber criminali

Tutti i cyber criminali si nascondono dalle autorità sfruttando l’anonimato garantito dal Deep Web

A cura di: Gastone Nencini, Country Manager Trend Micro Italia

I nostri ricercatori hanno monitorato negli ultimi anni i principali mercati underground del mondo: oggi è disponibile lo studio “Cyber Crime and the Deep Web”, con i dati e le peculiarità dei singoli Paesi.

L’economia dei mercati cyber criminali underground è purtroppo sempre più florida e costantemente in evoluzione. Una situazione resa ancora più inafferrabile perché ogni mercato riflette la cultura del Paese. L’underground russo, per esempio, può essere paragonato a una catena di montaggio ben funzionante dove ogni attore fa la sua parte, una specie di “grande fratello” nei confronti del mercato tedesco, di cui influenza le dinamiche.

Il mercato cinese, invece, sviluppa tool e hardware e agisce come un hub per i futuri cyber criminali. Il Brasile è più focalizzato sui trojan bancari, mentre l’underground giapponese tende a essere esclusivo per i suoi membri.

Tutti i cyber criminali si nascondono dalle autorità sfruttando l’anonimato garantito dal Deep Web, addentrandosi in modo diverso a seconda delle infrastrutture e abilità a disposizione.

Per esempio l’esistenza in Cina di un grande firewall, che impedisce anche ai più preparati di accedere, rende difficile ai cyber criminali cinesi di fare affidamento sul Deep Web quanto i loro “colleghi” tedeschi o nord americani, che ne fanno un uso molto più intenso anche come conseguenza dell’approvazione di leggi sempre più dure nei loro Paesi.

I crimini online possono andare dai semplici furti elettronici e dal contrabbando di droghe e armi a reati efferati come la pornografia infantile e omicidi su commissione.

Questi ultimi sono un servizio di punta dell’underground nord americano, che si appoggia più di tutti sul Deep Web. Il furto di account va per la maggiore in Germania, mentre in Cina abbonda qualsiasi tipo di hardware possa servire agli scopi dei cyber criminali. In Brasile invece sono famose le app Android modificate, che contengono crediti prepagati con carte di credito rubate.

I mercati underground si differenziano non solo per l’offerta, ma anche per i modelli di business. In Cina e in Brasile, per esempio, preferiscono utilizzare app di instant-messaging o i social network per le transazioni, mentre in Giappone gli affari avvengono all’interno di forum riservati ai membri.

Scarica lo studio completo

Guarda la mappa interattiva dei mercati cyber criminali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *