Archivio mensile:ottobre 2018

Tanti auguri Trend Micro! Celebriamo 30 anni di innovazione

A cura di Gastone Nencini, Country Manager Trend Micro Italia 

Il 24 ottobre 2018 è un giorno molto importante e una tappa fondamentale per Trend Micro: celebriamo 30 anni di innovazione! Se guardiamo indietro fino al 1988, i fondatori di Trend Micro avevano l’aspirazione di rendere il mondo un luogo sicuro per lo scambio di informazioni digitali, in una realtà sempre più connessa, e questo impegno continua ancora oggi.

Viviamo in un mondo dove le nostre vite private e lavorative sono state trasformate dalle nuove tecnologie in ambito mobile, social, cloud e di intelligenza artificiale, rendendo possibili nuovi paradigmi di comunicazione e scambio dati che evolvono a una velocità mai vista prima. In Trend Micro ci facciamo ispirare dalle sfide per proteggere gli individui, le aziende e i governi dagli hacker, che minacciano questo nuovo mondo. Oggi avere sicurezza non deve essere una richiesta, ma parte integrante della risposta.

Il successo di Trend Micro risiede nella passione continua che scorre nelle vene di ogni dipendente, che rende possibile quelle innovazioni che trasformano in realtà il nostro obiettivo principale di rendere il mondo un posto sicuro per lo scambio di informazioni digitali. Dobbiamo anche ringraziare i nostri clienti e partner che ci hanno scelto per proteggere le loro aziende, la loro lealtà ha rafforzato il nostro successo.

In realtà, il nostro obiettivo non è solo mettere al sicuro il mondo connesso, ma anche renderlo un posto migliore. Donare è sempre stata una parte importante della cultura Trend Micro, dall’aiutare coloro che sono meno fortunati attraverso l’iniziativa Trend Micro Home Building nelle Filippine, a dare generosamente attraverso la campagna “Give and Match“, oltre a promuovere la sicurezza online attraverso il programma Trend Micro Internet Safety for Kids & Families. Continueremo a lavorare per aiutare non solo i nostri clienti, ma anche quelli che ne hanno bisogno. Sapere che i nostri clienti sono al sicuro e che siamo in grado di fare la differenza, è ciò che ispira ogni “Trender”.

Questi 30 anni sono un chiaro esempio di quanto lontano possono arrivare le persone quando sono ispirate dalle loro passioni. In futuro, continueremo a innovare e a rendere il mondo un posto più sicuro, rispondendo alle sfide più dure che i nostri clienti devono affrontare in un mondo sempre più connesso.

We are all connected. 

 

Lisa Dolcini è la nuova Marketing Manager Trend Micro Italia

L’obiettivo dell’azienda è avvicinare maggiormente la security alle aziende italiane, oggi più che mai messe a dura prova dallo scenario cybercriminale

Lisa ha alle spalle una carriera significativa nel settore IT, iniziata oltre 15 anni fa in Hewlett Packard e che la vede protagonista in Trend Micro a partire dal 2005, quando entra a far parte del team Marketing & Communication. Nel corso degli anni, Lisa ricopre ruoli sempre più prestigiosi e di maggiore responsabilità, diventando prima Field Marketing Manager e occupando successivamente la posizione di Channel Marketing Manager, consolidando le sue abilità e competenze nelle campagne di marketing e di comunicazione, sia corporate che di prodotto, nella gestione dei partner e delle alleanze strategiche, nella cura dei piani e dei programmi per il canale e nella gestione e organizzazione eventi.

Come Marketing Manager Trend Micro Italia, Lisa si concentrerà su tutte le attività che riguardano, oltre che il canale, anche gli utenti finali, le PMI, le enterprise, i System Integrator e gli altri vendor partner strategici. L’obiettivo di Lisa sarà quello di sviluppare campagne di comunicazione e marketing innovative e capaci di avvicinare maggiormente la security alle aziende italiane, oggi più che mai messe a dura prova dallo scenario cybercriminale, ma in difficoltà nel reagire prontamente e con i giusti strumenti alle moderne sfide. Lisa curerà anche i rapporti con il MOIGE – il Movimento Italiano Genitori, con il quale Trend Micro ha una partnersip da diversi anni per contrastare il grave fenomeno del cyberbullismo.

“L’IT oggi è ovunque e ci permette di usufruire di molte comodità nel nostro quotidiano, ma non è così per la cybersecurity, considerata molto spesso non indispensabile”. Ha dichiarato Lisa Dolcini. “Così come si utilizzano le cinture di sicurezza in auto, si dovrebbero sempre adottare degli accorgimenti per proteggere qualsiasi oggetto connesso. L’Italia è, ad esempio, tra i Paesi al mondo più colpiti dai ransomware, ma le aziende sottovalutano i rischi e il risultato è una penalizzazione del nostro sistema produttivo e imprenditoriale. Il compito di un’azienda di security è anche educare e formare i cittadini digitali di oggi e di domani e questo sarà un nostro obiettivo importante, per permettere a tutti quanti di affrontare in maniera sempre più consapevole le minacce di cybersecurity”.