Ransomware: nel 2018 l’Italia è stato il Paese europeo più colpito

A cura di Gastone Nencini, Country Manager Trend Micro Italia 

Il nostro Paese è il primo in Europa e il decimo al mondo maggiormente colpito da questi attacchi 

I ransomware continuano a colpire l’Italia, che nel 2018 risulta il primo Paese in Europa e il decimo Paese nel mondo più interessato da questo fenomeno. Il dato emerge da “Catturati nella rete: Districare la matassa di minacce vecchie e nuove”, il nostro report sulle minacce informatiche che hanno colpito l’anno passato.

Se il trend ransomware si conferma nel nostro Paese, a livello globale si assiste a una diminuzione del 91% rispetto al 2017. La scena cybercriminale sta cambiando, sia nell’approccio che nelle tattiche. Questo è dimostrato da un aumento del 237% nel mining di cripto valute e dalla crescita del 269% degli URL di phishing.

Continua a leggere

Alessandro Fontana è il nuovo Head of Sales Trend Micro Italia

Abbiamo definito ulteriormente il team di management, rafforzando la nostra presenza nel segmento enterprise 

Alessandro Fontana è stato nominato nuovo Head of Sales Trend Micro Italia. Alessandro ha iniziato il suo percorso professionale come Field Engineer presso diversi System Integrator. Dopo aver ricoperto per 10 anni il ruolo di Networking Security Consultant in Unisys, supportando i maggiori clienti enterprise del panorama italiano, passa nel 2012 in Check Point come Sales Engineer con il compito di formare e supportare i partner, fino a ricoprire il ruolo di Channel Team Leader.

Continua a leggere

Falle nei macchinari industriali: a rischio migliaia di cantieri, fabbriche e settore logistico anche in Italia.

A cura di Federico Maggi e Marco BalduzziSenior Researchers Trend Micro Italia

I sistemi di comunicazione basati su radio frequenza usati in applicazioni industriali mettono a rischio la sicurezza degli impianti di opere pubbliche e private 

I cybercriminali possono prendere il controllo dei macchinari industriali sfruttando i remote controller basati sulle radio frequenze e utilizzati in migliaia di impianti e cantieri in tutto il mondo e in Italia. È la nuova tipologia di attacco che emerge dalla ricerca “A Security Analysis of Radio Remote Controllers for Industrial Applications”  a cui abbiamo preso parte. In questo studio, approfondiamo falle e vulnerabilità dei remote controller, scoperte e rese pubbliche dal nostro programma globale Trend Micro Zero Day Initiative (ZDI) che rivela le vulnerabilità di programmi, infrastrutture e device.

Continua a leggere

Cybersecurity 2019: nessuno è al sicuro

A cura di Gastone Nencini, Country Manager Trend Micro Italia 

Le nostre previsioni per quest’anno: la lotta al cybercrime sarà sempre più senza confini e gli attacchi colpiranno aziende, governi, fabbriche, case e individui.

Il 23 gennaio scorso, durante l’edizione 2019 del #SecurityBarcamp, il nostro evento sugli scenari cybercriminali e della cybersecurity, abbiamo presentato il rapporto “Mappare il futuro: affrontare minacce pervasive e persistenti”, che illustra le nostre previsioni sulla sicurezza per l’anno in corso. L’evento è stato anche un’opportunità per fare il punto della situazione insieme ad amici ospiti importanti, come Andrea Cavallini, Senior Cloud Developer di CCH® Tagetik, Antonio Fumagalli, responsabile ICT dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, Alberto Meneghini, Managing Director di Accenture Security e Myla Pilao, la nostra responsabile del Technical Marketing.

Durante il dibattito sono emerse considerazioni interessanti rispetto a quello che potrebbe succedere, ma quali sono i punti salienti del nostro rapporto per quest’anno? Riteniamo che nei prossimi mesi, le migrazioni cloud, le tecniche di social engineering, lo smart working e la convergenza di IT e OT saranno responsabili dei maggiori grattacapi legati alla cybersecurity e gli attacchi colpiranno anche quei settori considerati al sicuro fino a poco tempo fa, senza distinzioni tra aziende, governi, fabbriche, case e individui.

Continua a leggere

Le aziende italiane sono le più colpite dagli attacchi Business Process Compromise

Una ricerca Trend Micro svela che oltre la metà delle aziende ha subito un attacco BPC. Italia prima in Europa 

A cura di Salvatore Marcis Technical Director Trend Micro Italia 

Il 58% delle aziende italiane ha subito un attacco Business Process Compromise. Il nostro Paese è primo in Europa e precede il Regno Unito (55%), la Spagna (54%) e la Francia (51%). Solo gli Stati Uniti fanno meglio, facendo segnare un 63%. Il dato emerge dalla nostra ultima ricerca. Nonostante l’alta incidenza di questo genere di attacchi, il 50% dei responsabili aziendali (49% in Italia) non è però a conoscenza di questo fenomeno e di come impatterebbe il business.

Continua a leggere

Italia: cresce il rischio di attacchi agli impianti idrici e in ambito energia

A cura di Salvatore Marcis Technical Director Trend Micro Italia  

Una nuova ricerca Trend Micro rivela che numerosi sistemi di industrie critiche sono esposti alle minacce cyber. In Italia trovati sistemi vulnerabili in impianti di biogas e centrali eoliche e idriche. 

I sistemi di interfaccia uomo-macchina (human machine interface systems – HMI) in migliaia di aziende idriche e in ambito energia di tutto il mondo, possono essere colpiti causando danni anche gravi, come ad esempio la contaminazione delle scorte d’acqua.

Continua a leggere

Salvatore Marcis è il nuovo Technical Director Trend Micro Italia

Continua il piano di rinnovamento per rafforzare la nostra presenza sul mercato e supportare al meglio i partner e i clienti 

Salvatore Marcis è stato nominato Technical Director Trend Micro Italia. Salvatore, 33 anni, nella sua carriera ha operato in importanti realtà IT e di security come ITway e Business-e occupandosi di sviluppare progetti per importanti aziende o avvenimenti, come il G8 del 2009. In più occasioni è stato da supporto anche in ambito canale, assistendo i partner nei processi di vendita. Nel corso del tempo ha rivestito incarichi di responsabilità sempre maggiore, fino ad assumere la carica di Technical Director North-East per Business-e.

In seguito, Salvatore è approdato in Trend Micro nella primavera del 2017, con la carica di Senior Pre-Sales Engineer. Come Technical Director, sarà ora responsabile di tutte le attività pre sale e di supporto in Italia, della gestione del team di Sales Engineer e dell’approvazione dei Proof of Concept, oltre a seguire i progetti che richiedono l’intervento del management.

La nomina di Salvatore si inserisce in un percorso che ci vede impegnati nel rafforzare i team e l’organizzazione interna, con il chiaro obiettivo di continuare a essere sempre più un influencer autorevole nel mercato italiano della cybersecurity e supportare al meglio i partner e i clienti.

“Sono approdato in Trend Micro poco più di un anno fa”. Ha dichiarato Salvatore Marcis. “Ho trovato subito un ambiente fantastico dove si crede veramente in quello che si fa e dove ogni giorno è possibile trovare nuovi stimoli e idee. Sono molto onorato di questa nuova carica e delle responsabilità che ne derivano, sono tutti stimoli per raggiungere nuovi importanti traguardi sia personali che per l’azienda”.

Tanti auguri Trend Micro! Celebriamo 30 anni di innovazione

A cura di Gastone Nencini, Country Manager Trend Micro Italia 

Il 24 ottobre 2018 è un giorno molto importante e una tappa fondamentale per Trend Micro: celebriamo 30 anni di innovazione! Se guardiamo indietro fino al 1988, i fondatori di Trend Micro avevano l’aspirazione di rendere il mondo un luogo sicuro per lo scambio di informazioni digitali, in una realtà sempre più connessa, e questo impegno continua ancora oggi.

Viviamo in un mondo dove le nostre vite private e lavorative sono state trasformate dalle nuove tecnologie in ambito mobile, social, cloud e di intelligenza artificiale, rendendo possibili nuovi paradigmi di comunicazione e scambio dati che evolvono a una velocità mai vista prima. In Trend Micro ci facciamo ispirare dalle sfide per proteggere gli individui, le aziende e i governi dagli hacker, che minacciano questo nuovo mondo. Oggi avere sicurezza non deve essere una richiesta, ma parte integrante della risposta.

Il successo di Trend Micro risiede nella passione continua che scorre nelle vene di ogni dipendente, che rende possibile quelle innovazioni che trasformano in realtà il nostro obiettivo principale di rendere il mondo un posto sicuro per lo scambio di informazioni digitali. Dobbiamo anche ringraziare i nostri clienti e partner che ci hanno scelto per proteggere le loro aziende, la loro lealtà ha rafforzato il nostro successo.

In realtà, il nostro obiettivo non è solo mettere al sicuro il mondo connesso, ma anche renderlo un posto migliore. Donare è sempre stata una parte importante della cultura Trend Micro, dall’aiutare coloro che sono meno fortunati attraverso l’iniziativa Trend Micro Home Building nelle Filippine, a dare generosamente attraverso la campagna “Give and Match“, oltre a promuovere la sicurezza online attraverso il programma Trend Micro Internet Safety for Kids & Families. Continueremo a lavorare per aiutare non solo i nostri clienti, ma anche quelli che ne hanno bisogno. Sapere che i nostri clienti sono al sicuro e che siamo in grado di fare la differenza, è ciò che ispira ogni “Trender”.

Questi 30 anni sono un chiaro esempio di quanto lontano possono arrivare le persone quando sono ispirate dalle loro passioni. In futuro, continueremo a innovare e a rendere il mondo un posto più sicuro, rispondendo alle sfide più dure che i nostri clienti devono affrontare in un mondo sempre più connesso.

We are all connected. 

 

Lisa Dolcini è la nuova Marketing Manager Trend Micro Italia

L’obiettivo dell’azienda è avvicinare maggiormente la security alle aziende italiane, oggi più che mai messe a dura prova dallo scenario cybercriminale

Lisa ha alle spalle una carriera significativa nel settore IT, iniziata oltre 15 anni fa in Hewlett Packard e che la vede protagonista in Trend Micro a partire dal 2005, quando entra a far parte del team Marketing & Communication. Nel corso degli anni, Lisa ricopre ruoli sempre più prestigiosi e di maggiore responsabilità, diventando prima Field Marketing Manager e occupando successivamente la posizione di Channel Marketing Manager, consolidando le sue abilità e competenze nelle campagne di marketing e di comunicazione, sia corporate che di prodotto, nella gestione dei partner e delle alleanze strategiche, nella cura dei piani e dei programmi per il canale e nella gestione e organizzazione eventi.

Come Marketing Manager Trend Micro Italia, Lisa si concentrerà su tutte le attività che riguardano, oltre che il canale, anche gli utenti finali, le PMI, le enterprise, i System Integrator e gli altri vendor partner strategici. L’obiettivo di Lisa sarà quello di sviluppare campagne di comunicazione e marketing innovative e capaci di avvicinare maggiormente la security alle aziende italiane, oggi più che mai messe a dura prova dallo scenario cybercriminale, ma in difficoltà nel reagire prontamente e con i giusti strumenti alle moderne sfide. Lisa curerà anche i rapporti con il MOIGE – il Movimento Italiano Genitori, con il quale Trend Micro ha una partnersip da diversi anni per contrastare il grave fenomeno del cyberbullismo.

“L’IT oggi è ovunque e ci permette di usufruire di molte comodità nel nostro quotidiano, ma non è così per la cybersecurity, considerata molto spesso non indispensabile”. Ha dichiarato Lisa Dolcini. “Così come si utilizzano le cinture di sicurezza in auto, si dovrebbero sempre adottare degli accorgimenti per proteggere qualsiasi oggetto connesso. L’Italia è, ad esempio, tra i Paesi al mondo più colpiti dai ransomware, ma le aziende sottovalutano i rischi e il risultato è una penalizzazione del nostro sistema produttivo e imprenditoriale. Il compito di un’azienda di security è anche educare e formare i cittadini digitali di oggi e di domani e questo sarà un nostro obiettivo importante, per permettere a tutti quanti di affrontare in maniera sempre più consapevole le minacce di cybersecurity”.

Ransomware: l’Italia rimane il Paese più colpito in Europa

A cura di Gastone Nencini, Country Manager Trend Micro Italia 

I ransomware continuano ad abbattersi sull’Italia, che risulta il primo Paese in Europa e il decimo Paese nel mondo più colpito da questo fenomeno. Il dato emerge da “Unseen threats, imminent losses”, il report sulle minacce informatiche del primo semestre 2018, a cura dei laboratori Trend Micro.

Se il trend ransomware si conferma nel nostro Paese, a livello globale il report mostra che nel primo semestre 2018 i cybercriminali hanno, però, adottato metodi meno fragorosi per rubare denaro e impadronirsi di risorse di calcolo, rispetto ai grandi attacchi del passato. Nel primo semestre i bersagli preferiti sono state le cripto monete. I laboratori Trend Micro hanno infatti registrato un incremento nel mining del 96% rispetto a tutto il 2017 e del 956%, considerando solo la prima metà dello scorso anno. Questo indica che il trend cybercriminale è a favore di approcci più “dietro le quinte”, che mirano a rubare potenza di calcolo per il mining di cripto monete.

Continua a leggere