Archivi tag: sicurezza informatica

Lisa Dolcini è la nuova Marketing Manager Trend Micro Italia

L’obiettivo dell’azienda è avvicinare maggiormente la security alle aziende italiane, oggi più che mai messe a dura prova dallo scenario cybercriminale

Lisa ha alle spalle una carriera significativa nel settore IT, iniziata oltre 15 anni fa in Hewlett Packard e che la vede protagonista in Trend Micro a partire dal 2005, quando entra a far parte del team Marketing & Communication. Nel corso degli anni, Lisa ricopre ruoli sempre più prestigiosi e di maggiore responsabilità, diventando prima Field Marketing Manager e occupando successivamente la posizione di Channel Marketing Manager, consolidando le sue abilità e competenze nelle campagne di marketing e di comunicazione, sia corporate che di prodotto, nella gestione dei partner e delle alleanze strategiche, nella cura dei piani e dei programmi per il canale e nella gestione e organizzazione eventi.

Come Marketing Manager Trend Micro Italia, Lisa si concentrerà su tutte le attività che riguardano, oltre che il canale, anche gli utenti finali, le PMI, le enterprise, i System Integrator e gli altri vendor partner strategici. L’obiettivo di Lisa sarà quello di sviluppare campagne di comunicazione e marketing innovative e capaci di avvicinare maggiormente la security alle aziende italiane, oggi più che mai messe a dura prova dallo scenario cybercriminale, ma in difficoltà nel reagire prontamente e con i giusti strumenti alle moderne sfide. Lisa curerà anche i rapporti con il MOIGE – il Movimento Italiano Genitori, con il quale Trend Micro ha una partnersip da diversi anni per contrastare il grave fenomeno del cyberbullismo.

“L’IT oggi è ovunque e ci permette di usufruire di molte comodità nel nostro quotidiano, ma non è così per la cybersecurity, considerata molto spesso non indispensabile”. Ha dichiarato Lisa Dolcini. “Così come si utilizzano le cinture di sicurezza in auto, si dovrebbero sempre adottare degli accorgimenti per proteggere qualsiasi oggetto connesso. L’Italia è, ad esempio, tra i Paesi al mondo più colpiti dai ransomware, ma le aziende sottovalutano i rischi e il risultato è una penalizzazione del nostro sistema produttivo e imprenditoriale. Il compito di un’azienda di security è anche educare e formare i cittadini digitali di oggi e di domani e questo sarà un nostro obiettivo importante, per permettere a tutti quanti di affrontare in maniera sempre più consapevole le minacce di cybersecurity”.

GDPR: 5 cose che potrebbero accadere in seguito all’entrata in vigore del nuovo regolamento

A cura di Gastone Nencini, Country Manager Trend Micro Italia 

GDPR: gli interrogativi sono ancora molti

Dopo anni di discussioni e a un anno dalla sua rettifica ufficiale, ci siamo. Il General Data Protection Regulation (GDPR) sta per entrare definitivamente in vigore. Gli interrogativi sono ancora molti. Cosa potrebbe succedere effettivamente? Quando vedremo scattare le prime multe? Quali tecnologie e processi saranno ritenuti conformi allo standard di “stato dell’arte” imposto dal regolamento? Il GDPR sarà di aiuto o di intralcio all’innovazione?

Ecco alcune ipotesi su quello che potremmo vedere, a partire dalle mezzanotte del 25 maggio.

Continua a leggere

Panasonic e Trend Micro, accordo per lo sviluppo di soluzioni di Cyber Security per le connected car

A cura di Patrick Gada, Customer Service Manager Trend Micro Italia 

La partnership ha l’obiettivo di raggiungere standard di sicurezza maggiori per i veicoli autonomi e le connected car, sviluppando una soluzione per rilevare e prevenire le intrusioni all’interno dei veicoli 

L’architettura che verrà sviluppata congiuntamente

Insieme a Panasonic Corporation, abbiamo annunciato una partnership per lo sviluppo di soluzioni di cyber security per rilevare e prevenire gli attacchi cyber contro i veicoli autonomi e le connected car. La partnership ha l’obiettivo di raggiungere standard di sicurezza maggiori per i veicoli autonomi e le connected car, sviluppando una soluzione per rilevare e prevenire le intrusioni all’interno delle Electronic Control Units (ECUs) che controllano i comandi di guida, come l’accelerazione, lo sterzo e i freni, ma anche nei dispositivi interni di infotainment, inclusi i sistemi di navigazione e i device telematici.

Continua a leggere

Articolo 32 del Regolamento GDPR: tre strategie per la sicurezza dei tuoi processi

A cura di Gastone Nencini, Country Manager Trend Micro Italia

L’articolo 32 del Regolamento GDPR, la legge europea sulla protezione dei dati personali, richiede al titolare del trattamento dei dati e all’appaltatore di implementare misure tecniche e organizzative adeguate per garantire un livello di sicurezza adatto al tipo di rischio, incluso l’uso di pseudonimi e codifiche dei dati personali e metodi per garantire costantemente l’integrità dei dati riservati, la disponibilità, nonché la resilienza dei sistemi e dei servizi di elaborazione.

Tre strategie per la sicurezza dei tuoi processi

Inoltre, nel corso dell’analisi del livello di sicurezza offerto, per legge è necessario valutare i rischi legati all’elaborazione dei dati, associati in modo particolare alla distruzione non autorizzata, alla perdita, alla modifica e alla divulgazione dei dati personali trasmessi, archiviati o elaborati in altro modo, oppure l’accesso non autorizzato a tali dati, in modo involontario o illecito.

Quali sono quindi concretamente le strategie di sicurezza da implementare in base a quanto detto per essere conformi all’articolo 32 del Regolamento GDPR?

Continua a leggere