Archivi tag: vulnerabilità

Trend Micro presenta un nuovo programma che aiuta a proteggere i dispositivi IoT

La Zero Day Iniziative supporta i produttori IoT nel combattere le falle dei dispositivi connessi, prima che vengano commercializzati 

Trend Micro riconferma l’impegno nel settore IoT, presentando un nuovo programma che punta a minimizzare le vulnerabilità dei prodotti smart, sfruttando la leadership globale della Zero Day Initiative (ZDI). Inoltre, i produttori potranno sottoporre i dispositivi alle analisi dei propri team di ricerca, per risolvere eventuali vulnerabilità prima della commercializzazione.

Secondo Gartner[1], nel 2021 i dispositivi IoT saranno 25 miliardi e il numero è destinato ad aumentare. Una percentuale di questi dispositivi appartiene alla categoria IIoT e il numero di possibili incidenti crescerà. I dispositivi non sicuri, infatti, alimentano una serie di minacce emergenti, tra cui il furto dei dati aziendali e le intrusioni nelle reti, i ransomware, il sabotaggio di apparecchiature industriali, gli attacchi DDoS e il cripto-mining.

La Trend Micro ZDI è un programma di ricerca sulle vulnerabilità, che aiuta le aziende da oltre 13 anni. Oggi gestisce il maggiore bug bounty program al mondo, che vede oltre 3.500 ricercatori esterni supportare il lavoro dei team di ricerca interni.

Durante la prima metà del 2018, la ZDI ha già diramato 600 alert, facendo segnare un +33% rispetto alla prima metà del 2017. Le vulnerabilità SCADA e IIoT rappresentano il 30% del totale.

Grazie al nuovo programma, i produttori di dispositivi possono accedere a ricerche autorevoli e complete sull’IoT, che aiutano a valutare le possibili vulnerabilità prima di immettere i dispositivi sul mercato, sviluppando così un processo di gestione delle vulnerabilità stesse.

Trend Micro Research e la ZDI sono solo due elementi dell’approccio Trend Micro alla protezione dell’Internet of Things. Accanto alla continua ricerca sulle minacce emergenti in settori come gli speaker wireless, i sistemi robotici, la gestione del traffico e le auto connesse, collaboriamo con società di telecomunicazioni, aziende, sviluppatori e altre parti interessate.

Trend Micro Deep Security offre una protezione per i data center, mentre la prevenzione delle intrusioni di Trend Micro Tipping Point e il rilevamento delle vulnerabilità di Deep Discovery migliorano la security a livello di rete. Trend Micro Safe Lock, invece, protegge le applicazioni o i sistemi operativi legacy negli ambienti IIoT.

[1]Gartner, Security and Engineering — Converging or Colliding? Published 18 June 2018 – ID G00348946

Nel 2018 gli attacchi cyber sfrutteranno sempre più le vulnerabilità

A cura di Gastone Nencini, Country Manager Trend Micro Italia 

Trend Micro rende pubbliche le previsioni sulle minacce informatiche che caratterizzeranno l’anno appena iniziato. Per bloccare le insidie, il panorama tecnologico attuale richiederà una gestione delle patch sempre più affidabile. 

Nel 2018 gli attacchi cyber continueranno a colpire le aziende e le violazioni maggiori sfrutteranno vulnerabilità già conosciute. È questo il dato principale che emerge dal nostro report, sulle minacce informatiche che caratterizzeranno l’anno in corso, dal titolo “Cambi di paradigma: Previsioni Trend Micro sulla sicurezza per il 2018“.

La superficie disponibile per gli attacchi è sempre più grande

La superficie disponibile per gli attacchi è sempre più grande e le vulnerabilità verranno utilizzate per sfruttare gli eventuali punti deboli delle infrastrutture di difesa. Per proteggere i dati più critici delle organizzazioni, il patch management e la formazione dei dipendenti diventeranno così una priorità

Continua a leggere

Trend Micro è leader nella Threat Intelligence

A cura di Lisa DolciniChannel Marketing Manager Trend Micro Italia

Frost & Sullivan riconosce la forza e l’efficacia della ricerca Trend Micro sulle vulnerabilità. Nel 2016, Trend Micro ha mantenuto una media di 57 giorni di vantaggio sulla risoluzione della vulnerabilità da parte dei vendor

Le minacce diventano ogni giorno più sofisticate e rispondere velocemente e in maniera

Frost & Sullivan riconosce la forza e l’efficacia della ricerca Trend Micro sulle vulnerabilità.

efficace alle vulnerabilità non è mai stato così critico. In questo scenario, siamo stati riconosciuti come leader per la nostra competenza sulle minacce globali, grazie alla forza del programma di ricerca sulle vulnerabilità.

Nel 2016, secondo le analisi di Frost & Sullivan[1], la Trend Micro Zero Day Initiative (ZDI) ha riportato il 52,2% di tutte le 1.262 vulnerabilità scoperte a livello globale. È dal 2007 che la ZDI viene riconosciuta leader globale nella ricerca e identificazione delle vulnerabilità e anche oggi continua a guidare il mercato. Continua a leggere