Archivio mensile:Novembre 2020

Trend Micro presenta la nuova Network Security Cloud-Ready

Novità per la piattaforma Cloud One, la soluzione diventa l’ideale per la migrazione dei server in cloud senza criticità

A cura di Salvatore Marcis, Technical Director Trend Micro Italia

Siamo felici di presentare Trend Micro Cloud One – Network Security, la soluzione per la sicurezza della rete nativa per il cloud che entra a far parte della piattaforma di sicurezza cloud Trend Micro Cloud One. La nuova soluzione permetterà di mettere in sicurezza i cloud virtuali privati su larga scala, rispettando i requisiti di compliance e senza alcun disservizio alle applicazioni o al traffico.

Le organizzazioni che muovono i primi passi nel cloud hanno bisogno di una soluzione di network security efficiente, per motivi di business, di compliance e di governance. Le soluzioni attualmente in commercio non soddisfano però i requisiti e sono anche difficili da implementare, a causa delle basse velocità di ispezione e altre inefficienze che a volte richiedono ulteriori strumenti per ispezionare il traffico in ingresso e in uscita.

Trend Micro Cloud One – Network Security, frutto anche dei numerosi anni di esperienza di Trend Micro nella protezione di ambienti cloud come Microsoft Azure, Google Cloud e AWS, è stata sviluppata appositamente per risolvere queste criticità.

Gartner afferma che “Le aziende migreranno a un nuovo modello che le vedrà consolidare i servizi di network security relativi al multicloud con un solo vendor, con l’obiettivo di ridurre la complessità”. Le aziende che adottano modelli di cloud ibrido hanno diverse esigenze. Trend Micro Cloud One permette di soddisfarle, fornendo un approccio semplificato alla hybrid cloud security che include una visibilità completa sull’infrastruttura cloud grazie a una singola piattaforma che riunisce diversi strumenti di sicurezza.

Sappiamo che molte soluzioni di network security non sono progettate per il cloud. Sono impossibili o molto difficili da distribuire, danneggiano i processi chiave di business e possono esporre le organizzazioni alle minacce. Gli utenti possono implementare la nostra network security cloud-based in pochi minuti, ottenendo così una protezione semplice che permette di soddisfare gli obiettivi di business rispettando i requisiti di compliance.

Highlights della soluzione:

  • Protezione cloud integrata a livello di rete per supportare la compliance, inclusi il virtual patching, capacità IPS, filtro di rete in uscita. Caratteristiche sostenute dall’intelligence sulle minacce della Trend Micro Zero Day Initiative
  • Rilevamento delle minacce in esecuzione, per la protezione di una serie diversificata di servizi (da EC2 a Lambda) e ispezione del traffico di rete che passa dai gateway Internet, transit gateway o virtual private.
  • Implementazione semplice e trasparente in pochi minuti, senza la necessità di ulteriori infrastrutture e senza alcuna interruzione del business o dell’IT
  • Flessibilità nei metodi di pagamento. Viene addebitato solo il costo legato all’utilizzo negli ambienti dinamici oppure si può scegliere una licenza annuale per un’architettura più statica
  • Protezione cloud olistica e centralizzata da una singola console, per semplificare la gestione della postura di sicurezza cloud


Ulteriori informazioni su Trend Micro Cloud One – Network Security sono disponibili a questo link

Italia ancora quinta al mondo per attacchi Macro Malware

I laboratori Trend Micro pubblicano i dati relativi alle minacce cyber di settembre. Negli ultimi mesi, gli attacchi Macro Malware a livello globale sono quadruplicati

A cura di Lisa Dolcini, Head of Marketing Trend Micro Italia

In tutto il mondo cresce il fenomeno Macro Malware e l’Italia si conferma il quinto Paese al mondo più colpito da questa tipologia di attacchi. Dopo una flessione del numero di episodi registrata nel mese di agosto, il nostro Paese rientra a settembre nella classifica delle prime cinque nazioni a livello planetario più colpite dai Macro Malware. Il dato emerge dal report di settembre di Trend Micro Research, la divisione di Trend Micro, leader globale di cybersecurity, specializzata in ricerca&sviluppo e lotta al cybercrime.

Nel mese di settembre sono stati 90.113 gli attacchi macro malware bloccati da Trend Micro in tutto il mondo, numero che da solo eguaglia quello dei tre mesi precedenti raggruppati (giugno 20.728 – luglio 34.953 – agosto 46.972). Il Macro Malware maggiormente rilevato è EMOTET, tra i banking malware più pericolosi per le sue capacità altamente sofisticate di entrare in possesso di dati e credenziali sensibili. 

In Italia il numero di Macro Malware rilevati da Trend Micro è stato di 2.485, il Paese è quinto al mondo preceduto da Giappone, che si conferma essere la nazione con il maggior numero di attacchi macro malware, Australia, Stati Uniti e Cina. 

Questi numeri sono stati rilevati dalla Smart Protection Network, la rete intelligente e globale di Trend Micro che individua e analizza le minacce e aggiorna costantemente il database online relativo agli incidenti cyber, per bloccare gli attacchi in tempo reale grazie alla migliore intelligence disponibile sul mercato. La Smart Protection Network è costituita da oltre 250 milioni di sensori e blocca una media di 65 miliardi di minacce all’anno.

A settembre la Smart Protection Network Trend Micro ha gestito 359 miliardi di query e fermato 6,5 miliardi di minacce, di cui il 92% arrivava via e-mail.

Ulteriori informazioni sulla Trend Micro Smart Protection Network sono disponibili a questo link

RSA Security e Trend Micro: alleanza per combattere il cybercrime

I due leader di cybersecurity uniscono le forze e definiscono un approccio comune per supportare le aziende nella salvaguardia della business continuity, attività vitale per rimanere competitivi nell’epoca della nuova normalità

A cura di Alessandro Fontana Head of Sales Trend Micro Italia

Storico accordo tra due leader di cyber security: RSA Security e Trend Micro uniscono le forze in Italia e definiscono un approccio comune per combattere il cybercrime. Le aziende mettono in comune la propria intelligence, i rispettivi sistemi di rilevamento e i dati sulle minacce per permettere alle organizzazioni una risposta e una reattività migliore agli attacchi informatici.

In piena epoca digitale uno dei maggiori rischi per la continuità del business è rappresentato dagli attacchi cyber, resi ancora più pericolosi da due elementi. Il primo è la nuova normalità che stiamo attraversando, caratterizzata dalla remotizzazione di numerosi task, prassi che aumenta le superfici di attacco generando pericolose falle nelle infrastrutture IT. Il secondo è l’organizzazione a silos di molte infrastrutture, che implementano soluzioni incapaci di dialogare tra loro e di rispondere in maniera veloce e proattiva agli attacchi.

Le aziende devono quindi riuscire a tenere sotto controllo e impermeabili alle minacce i propri hardware, le reti e tutti i multicloud e device o macchinari utilizzati che sono sparsi nelle località più disparate e dialogano di continuo tra loro, esponendo i dati aziendali al rischio di essere trafugati e le linee di produzione a pericolosi fermi. La salvaguardia della business continuity è fondamentale per rimanere competitivi, ecco perché la cybersecurity e i sistemi di analisi in grado di comunicare tra loro devono essere tra gli investimenti prioritari per le imprese.

RSA Security e Trend Micro collaborano quindi per aiutare le aziende ad attivare un efficace percorso di integrazione delle soluzioni e controllo del panorama delle minacce cyber e dell’infrastruttura. Questo permette di ottimizzare i processi di security, automatizzare le risposte agli attacchi e i controlli e liberare le risorse, permettendo alle aziende di continuare a crescere senza preoccupazioni.

La collaborazione tra Trend Micro e RSA Security è storica ma anche simbolica di come la lotta al cybercrime sia una questione che ci riguarda tutti. L’obiettivo per un vendor di cybersecurity è affrontare e combattere le minacce IT nel migliore dei modi e la missione di Trend Micro è da sempre quella di rendere il mondo un posto più sicuro per lo scambio delle informazioni digitali. Fare squadra con altre aziende per raggiungere questo obiettivo rientra perfettamente nel nostro DNA e siamo sicuri che questa collaborazione porterà dei benefici sia al sistema Paese in termini di lotta al cybercrime che al mercato della cybersecurity in ottica di offerta.

“Non si può più parlare di concorrenza tra aziende di cybersecurity. L’obiettivo è di supportate i nostri clienti contro le minacce sempre più sofisticate e avanzate. Per riuscire in questo è necessario collaborare e riuscire ad integrare le diverse tecnologie già esistenti in azienda, risultato di importanti investimenti già effettuati” conferma Maddalena Pellegrini – Executive Account di RSA Security.

Sicurezza integrata per disintegrare il cybercrime: il live streaming

RSA Security e Trend Micro presentano la collaborazione e l’approccio integrato per ottimizzare la sicurezza informatica nel corso di un evento live streaming, il 19 novembre alle ore10.30.

Ulteriori informazioni, l’agenda dell’evento e il form di registrazione sono disponibili a questo link

Attenzione: possibile ondata di attacchi ransomware agli ospedali

L’attacco utilizzerebbe il ransomware RYUK, che ha già colpito diverse realtà industriali in Italia

A cura di Salvatore Marcis, Technical Director Trend Micro Italia

L’FBI e la Cybersecurity & Infrastructure Security Agency sostengono di avere informazioni credibili circa un’imminente ondata di cyber attacchi che sta per colpire gli ospedali e le organizzazioni sanitarie, soprattutto sul suolo statunitense. Trend Micro leader globale di cybersecurity, raccomanda a tutte le organizzazioni la massima allerta, soprattutto in Italia, perché nel caso l’attacco dovesse colpire anche le infrastrutture del nostro Paese danneggerebbe ulteriormente le organizzazioni sanitarie già sotto stress a causa della seconda ondata della pandemia di COVID-19, mettendo a serio rischio l’erogazione delle prestazioni mediche.

L’attacco utilizzerebbe il ransomware RYUK, che ha già colpito diverse realtà industriali anche nel nostro Paese, per questa ragione l’allerta deve essere massima anche in Italia. Secondo le ricerche Trend Micro, RYUK è un ransomware utilizzato da un gruppo cybercriminale basato in Russia che sfrutta le credenziali dell’amministratore, precedentemente trafugate, per accedere ai sistemi da remoto e crittografare i dischi. L’identificazione di questo ransomware è difficile perché è in grado di cancellare le proprie tracce.

Trend Micro monitora continuamente l’evoluzione delle minacce cybercriminali aggiungendo capacità di rilevamento e protezione adeguate alle proprie soluzioni, ma raccomanda di verificare che le difese siano sempre correttamente configurate e aggiornate all’ultima versione.

Ulteriori informazioni sono disponibili a questo link

Trend Micro ottiene il riconoscimento AWS Outposts Ready per la Hybrid Cloud Security

I governi e le aziende del settore finance possono ora proteggere i dati rispettando i requisiti per la conservazione delle informazioni

A cura di Alessandro Fontana Head of Sales Trend Micro Italia

Siamo felici di annunciare che la nostra offerta di security per la protezione del cloud ibrido ha ricevuto il riconoscimento AWS Outposts Ready, parte del programma Amazon Web Services (AWS) Service Ready. Il riconoscimento sottolinea come Trend Micro abbia dimostrato un’integrazione di successo con i deployment AWS Outposts.

AWS Outposts è un servizio completamente gestito che estende l’infrastruttura AWS, i servizi AWS le API e i tool a qualsiasi data center, sia che si trovi in uno spazio condiviso che all’interno di una struttura on-premise. Le aziende che utilizzano Trend Micro per la propria hybrid cloud security beneficiano di una esperienza ibrida consistente che unisce l’agilità, l’ampiezza del servizio, il ritmo di innovazione di AWS con una protezione continua nell’intera infrastruttura aziendale.

Ottenendo il riconoscimento AWS Outposts Ready, Trend Micro si differenzia all’interno della AWS Partner Network (APN) con prodotti pensati appositamente per AWS Outposts. “Conosciamo l’importanza di aiutare i clienti e le organizzazioni a identificare in maniera facile i potenziali rischi di security, per permettere loro di poter rispondere prontamente”. Ha affermato Joshua Burgin, General Manager, AWS Outposts, Amazon Web Services, Inc. “Grazie ai prodotti Trend Micro disponibili all’interno di AWS Outposts, le aziende possono avere la visione completa della postura di security della propria infrastruttura, in AWS Outpost, e nelle AWS regions sia on-premise che in cloud, per una esperienza ibrida consistente”.

AWS Outposts permette alle organizzazioni di conservare i dati all’interno di strutture on-premise sfruttando i vantaggi dei servizi AWS. Le soluzioni Trend Micro per AWS Outposts permettono alle organizzazioni dei mercati verticali, come quello governativo e dei servizi finanziari, di proseguire il viaggio nella trasformazione digitale in maniera sicura, rispettando allo stesso tempo tutte le norme per la conservazione dei dati. Secondo una ricerca recente di IDC “Trend Micro è leader nella protezione dei workload di Software-Defined Compute (SDC)”, rappresentando da sola il 29,5% del mercato mondiale relativo alla security dei workload di cloud ibrido, dato che dimostra la forza dell’azienda nella hybrid cloud security.

Abbiamo una leadership comprovata nel mercato dei workload cloud e siamo membri dell’AWS Partner Network dal 2012. Questo rende Trend Micro la scelta migliore per le aziende che hanno intrapreso il viaggio verso il cloud. Grazie ad AWS Outposts, offriamo la piena continuity della sicurezza dei dati, questo ci permette di supportare le aziende nell’adozione della tecnologia cloud che più si adatta alle loro esigenze di business.

I prodotti AWS Outposts Ready sono generalmente disponibili e supportati per i clienti AWS, con istruzioni per il deployment chiare per AWS Outposts. I partner AWS Service Ready hanno dimostrato di avere successo nella creazione di prodotti integrati con i servizi AWS, aiutando i clienti AWS a valutare e utilizzare la propria tecnologia in maniera produttiva, su larga scala e con diversi livelli di complessità.

Per supportare l’integrazione continua e il deployment delle soluzioni AWS Outposts Ready, AWS ha creato il programma AWS Outposts Ready per aiutare le aziende a identificare i prodotti integrati con AWS Outposts e risparmiare tempo nel momento in cui devono valutare nuovi strumenti, per averne di più da dedicare all’utilizzo dei prodotti che sono già integrati con i deployment AWS Outposts.

Ulteriori informazioni su AWS e Trend Micro sono disponibili a questo link