Trend Micro: nel 2020 bloccate 16,7 milioni di e-mail ad alto rischio sulla scia della pandemia di COVID-19

Pubblicato il Cloud App Security Roundup. Tra i fenomeni osservati un aumento dei malware, delle attività di phishing e del furto di credenziali

A cura di Lisa Dolcini, Head of Marketing Trend Micro Italia

Nel 2020, Trend Micro ha bloccato 16,7 milioni di e-mail che contenevano minacce ad alto rischio indirizzate ai clienti di servizi email basati su web e che avevano oltrepassato i filtri nativi di queste applicazioni. Rispetto al 2019, queste minacce sono cresciute di un terzo.

Il dato è evidenziato dal report Cloud App Security Roundup, elaborato sui dati della soluzione Trend Micro Cloud App, che offre un secondo livello di protezione per Microsoft Exchange Online, Gmail e altri servizi.

La pandemia di COVID-19 ha costretto molte organizzazioni ad accelerare i propri piani di digital transformation e le app SaaS sono diventante indispensabili per il lavoro da remoto. Purtroppo però, ovunque ci sono degli utenti ci sono anche delle minacce e i cybercriminali hanno preso di mira i punti più deboli delle aziende, resi ancora più fragili dalla pandemia. Trend Micro Cloud App Security si è confermata indispensabile nel fornire un ulteriore livello di protezione e ognuna delle minacce intercettate rappresenta un rischio sventato di subire un furto dati, un attacco ransomware o altro di ancora più grave.

I malware, il furto di credenziali e le mail di phishing sono raddoppiati nel 2020, mentre le truffe BEC (Business Email Compromise), hanno registrato una lieve diminuzione.

I dati del report Cloud App Security Roundup

E-mail contenenti malware: Trend Micro ha rilevato 1,1 milioni di e-mail che contenevano malware, facendo registrare un +16% rispetto al 2019. Emotet e Trickbot i malware maggiormente rilevati

Phishing: Trend Micro ha intercettato 6,9 miioni di e-mail di phishing, facendo registrare un +19% rispetto al 2019. Senza considerare i tentativi di furto di credenziali, il numero di minacce in questa categoria è cresciuto del 41% rispetto all’anno precedente. Sfruttando anche la pandemia, i cybercriminali hanno tentato di estorcere informazioni personali o finanziarie

Phishing di credenziali: Trend Micro ha rilevato 5,5 milioni di tentativi di furto di credenziali, permessi dagli attuali filtri di sicurezza cloud nativi. Il dato segna un +14% rispetto al 2019. Alcuni attacchi sono anche supportati da truffe telefoniche

BEC (Business Email Compromise): in questa categoria di attacchi si è registrata una diminuzione del 18%, ma le perdite sono invece aumentate del 48% tra il primo e il secondo trimestre 2020

Trend Micro Cloud App Security offre una protezione multi livello integrata che comprende:

  • Capacità di machine learning attraverso la soluzone Writing Style DNA
  • Capacità di intelligenza artificiale per rilevare i tentativi di phishing
  • Analisis sandbox dei malware
  • Tecnologie di file, web ed e-mail reputation
  • Capacità di rilevare documenti infetti
  • Data Loss Prevention
  • Trend Micro Vision One, una soluzione integrata per il rilevamento e risposta delle minacce all’interno dell’intera infrastruttura

I dati del report sono generati da Trend Micro Cloud App Security™, una soluzione API che protegge una vasta gamma di applicazioni e servizi cloud tra cui Microsoft OneDrive for Business, SharePoint Online, Microsoft Teams, Google Drive, Box, Dropbox e Salesforce.

Ulteriori informazioni sono disponibili al seguente link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.